Valentine's day

Celestine sat against cherry trees
in the park, tresses around like a suit;
making small talk with the only one noise,
a ravens' pursuit.
Her wishes, in youth they have grown...
no one will tear off their seal.
She dreamt about be content on her own
and now those forecasts became real.
Nothing but a pale morning ray
at her side, on this Valentine's Day.

There was a time she trusted someone
-candid soul- he flew up away...
with arms hampered by a burden of flowers
picked in a different May,
consecrated for further hours.
Leaving her innocent, broken beloved
Celestine to the door, overcome
by her sentiments fray.
Glum like a charcoal black dove,
asking "Why?" to this Valentine's Day.

So she never turned up her face
to the moon, she never felt any embrace.
At most she brushed the air
and pretended was Prince Charming's mane.
She composed a song of despair,
she chanted it till going insane.
Even the echo is losing his way,
crying alone on this Valentine's Day.

San Valentino

Celestina sedette, addossata ai ciliegi
del parco, le trecce attorno a farle indumento.
Fece due chiacchiere con l'unico suono:
dei corvi un inseguimento.
Crebbero in gioventu' le sue speranze
cui il sigillo nessuno strappera',
sogno' d'esser felice per suo conto
e il suo sogno divento' realta'.
Nulla, se non l'algido raggio del mattino
l'e' accanto in questo giorno
di San Valentino.

Vi fu un tempo in cui ebbe a fidarsi
e -ingenua anima- lui s'era involato...
con le braccia intralciate da un fardello in fiore
in un diverso Maggio raccattato
e votato a successive ore.
Lasciando la sua innocente, distrutta,
amata Celestine alla porta, sopraffatta
dalla baruffa dei sentimenti, tetra
come una colomba color carboncino,
a chieder "Perché?" a questo giorno
di San Valentino.

E così lei mai non levo' il viso
alla luna, mai avverti' un solo abbraccio.
Tutt'al piu' sfioro' l'aria e la finse
chioma di un principe promesso,
compose un motivo di agonia
canticchiandolo fino all'ossesso.
Persino l'eco smarrira' il cammino...
sola, singhiozzando, in questo giorno
di San Valentino.

© Valentina Tagliabue. Questa poesia, cosi' come ogni altro contenuto del sito, e' protetto dalla normativa sul Diritto d'Autore.