Scuola di vita

Esame orale, ultimo appello di fine corso.
"Dai tradimenti? Cos'ha imparato?" 
"Ho regolato gli investimenti. Fiducia e' rara, non si da' a tutti".
"Le sbucciature? La depressione? La ritirata e la sconfitta?"
"Tutti maestri fin troppo esperti nell'insegnarmi 
l'ostinatezza, nell'instillarmi caparbiamente 
che esiste l'arte della speranza".
"E il foglio vuoto? Il letto freddo?"
"Mi hanno educato ad amarmi meglio.
E che l'amore, giusto ogni tanto,
lo si concede e si prende a un altro.
Che per star soli c'e' sempre tempo".
"Di cosa ancora si meraviglia?"
"D'ogni germoglio, di ogni corolla in mezzo
all'erba; di ogni notte che muore all'alba,
di ogni vita che si spezza; mi commuove
qualunque gesto di tenerezza. 
Passando assorbo, metto da parte,
la pelle d'oca che mi si arriccia
ad ogni punto interrogativo.
Non mi accontento. Non sopravvivo.
Sbaglio un accordo, mi mordo il labbro...
ma imperfezione e' un valore aggiunto,
ricordo, e sbaglio con piu' fervore:
l'umano e' finto, senza l'errore".
"Pero' che strano, sul suo libretto
leggo un diciotto nel test del lutto..."
"E' che il dolore da' i voti bassi. O forse e' il fatto
che non ci riesco, non riesco proprio a imparare tutto!
Non e' che gli altri vadano meglio, sa?"
"Gia'. Come le sembra il mio insegnamento?"
"Mi ricorda..."
"...le ricorda...?"
"Una pozzanghera, per esempio"
"Come!?"
"L'osservi bene, laggiu' fra il fango
si specchia il cielo in un soffio acquoso:
trascinare le stelle in terra, ha in se'
qualcosa di miracoloso! Lei mi fa apprendere 
dai piu' umili, crescere giorno dopo giorno,
senza piu' l'autocompiacimento ch'e' predominio
dei principianti. Salviamo solo un orgoglio sano,
l'equa misura dei nostri sforzi".
"E quegli idioti che stanno fermi
mentre lei suda e si porta avanti?"
"Quelli li' al primo piedistallo? Che fanno a gara
fra il piu' sapiente?" 
Cenno del capo.
"Piango con loro, non sono idioti:
e' che al suo corso, maestra Vita, 
forse non hanno imparato niente".

© Valentina Tagliabue. Questa poesia, cosi' come ogni altro contenuto del sito, e' protetto dalla normativa sul Diritto d'Autore.